Facciamo chiarezza sul mercato della sigaretta elettronica in Italia

A causa della mancanza di controlli amministrativi che hanno permesso una serie di comportamenti elusivi ed evasivi di alcune aziende lo Stato, sulla vendita di sigarette elettroniche, ha incassato solo 4 milioni sui 115 previsti su base annua. Non solo. In virtù del contenzioso pendente alla Corte costituzionale dopo un rinvio del Tar queste stesse aziende hanno applicato l’imposta di consumo non sulla quantità del liquido (come previsto) ma solamente sulla quantità di nicotina pagando così solo 1/10 di quanto dovuto al Fisco! Continua a leggere

 

Share This: