Bambini al trucco: un ddl per tutelare i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Bambini costretti a stare in posa o a lavorare per set televisivi o cinematografici, rinunciando alle loro normali attività, per soddisfare le manie di celebrità di alcuni genitori. Finalmente, grazie al ddl della senatrice Fabiola Anitori che ho convintamente sottoscritto, arriva una regolamentazione per un mondo che vede, molto, troppo spesso, bambini sottoposti ad orari estenuanti di attività proprie dell’ambito dello spettacolo e delle attività artistiche, sportive o pubblicitarie. Dopo i recenti casi di cronaca che hanno visto espisodi semplicemente scandalosi sarà finalmente previsto, in caso di approvazione, il divieto di trucco per i bambini al di sotto dei sei anni, una sensibile riduzione degli orari di lavoro e, soprattutto, la presenza costante ed obbligatoria di un medico. I bambini potranno così riappropriarsi del loro mondo, fatto di giochi, di svago e fantasia che alcuni genitori irresponsabili volevano sottrargli. I bambini facciano i bambini e i grandi facciano i grandi. È inaccettabile che un un ragazzo di quell’età salti a piè pari una fase della vita quale l’infanzia, certamente la più bella, divertente e spensierata. Avrà una vita davanti piena di impegni e pensieri. Ancora una volta Alternativa Popolare per la tutela della famiglia e dei diritti dei minori. Sosteniamo questo ddl, nell’interesse di tutti.

Seguimi anche su Twitter

Share This: